Quando la chiusura dei denti non funziona

Disordine occlusale o malocclusione.

 

Il rapporto tra le due arcate dentarie di solito è in armonia con l’attività muscolare durante la masticazione e il serramento dentario. Quando non c’è armonia, il paziente percepisce qualcosa che non va. Il paziente può percepire una chiusura dei denti non armonica oppure dei dolori profondi o acuti al viso, alla testa o al collo (in avanti o alla nuca). I due estremi sono: l’instabilità occlusale (povertà dei contatti tra le due arcate) e la costrizione occlusale (la mandibola è obbligata in un morso costrittivo). Nel primo caso il paziente non sa dove mettere la mandibola, nel secondo caso, si sente imprigionato e non può far nient'altro che serrare.I pazienti hanno una percezione molto personale dei contatti occlusali. C'è chi è consapevole e chi no dei disordini occlusali:  perciò si richiede grande esperienza da parte dello gnatologo.

Studio odontoiatrico dentista.it  Dr Mauro Mazzocco  P.zza di Spagna 66  Roma

                                    tel 06 6794839

Area Riservata